Samsung Galaxy S4, recensione e scheda tecnica

Il nuovo top di gamma della casa sud-coreana Samsung svela novità interessanti e parziali delusioni, partiamo dalle prime.

-Smart Scroll, tecnologia che permette di sfruttare gli occhi e i suoi movimenti per spaziare all’interno delle pagine.

-Smart Pause, che sfrutta il riconoscimento del nostro sguardo per capire quando distogliamo o meno l’attenzione dai contenuti visualizzati: se ad esempio stiamo guardando un video e volgiamo gli occhi altrove, Smart Pause fermerà il contenuto fino a quando non torneremo con gli occhi fissi sul display.

-Air Gesture, se prima era possibile catturare uno screenshot tramite il passaggio della mano (su GS3), adesso sarà possibile rispondere alle chiamate o chiudere le conversazioni con semplici gesti.

 

 ESCAPE='HTML'

Sopra lo vediamo a confronto col Galaxy S3, sorprendono le dimensioni, leggermente minori del Galaxy S3, nonostante il display da 5", soprattutto lo spessore, di soli 7.9 mm. Il display è un Full HD 1920x1280 con ben 441 PPI. 

Come vedete tutti i numeri del GS3 sono stati migliorati, la fotocamera, ad esempio, da 13 Mp, il processore octa-core (due quad-core differenti uniti, uno per risparmiare batteria e l'altro per prestazioni elevate), la batteria da 2600 A e la RAM da 2 GB.

In fondo all'articolo la scheda tecnica completa, a confronto con Galaxy S3.

 ESCAPE='HTML'

Una delusione è stato il design, sottile si, ma uguale al modello precedente, ci si aspettava forme squadrate, invece esso è uguale a Galaxy S3 e Note 2. Vere rivoluzioni non ve ne sono, come tastiera laser, proiettore, schermo flessibile o altro. Siamo in una fase di omeostasi, nessuno fà niente di nuovo, si tende a migliorare quel che già si ha. 

Concludendo consigliamo comunque l'acquisto, essendo un ottimo terminale, ma proponiamo di prendere in considerazione anche HTC One, nella stessa fascia Top.

Scheda tecnica:

 ESCAPE='HTML'
comments powered by Disqus